Progetto

Negoziazione delle identità professionali: persone in formazione nel commercio al dettaglio, in automazione e nell’edilizia

Groupe d'adolescents qui discutent
La formazione professionale può contare su un saldo riconoscimento sociale in Svizzera, ma l’elevato numero di scioglimenti di contratto e/o di riorientamenti delle persone in formazione indica che questa transizione verso il mondo del lavoro svizzero non è priva di complicazioni. Pertanto è risultato fondamentale capire come le persone in formazione vivano la loro formazione e diventino professioniste e professionisti.

La presente ricerca ha l’obiettivo di studiare, da un punto di vista sociologico, la socializzazione delle persone in formazione durante la loro formazione, focalizzandosi sullo sviluppo delle identità professionali. La sfida costituita da questa ricerca consiste nel capire lo sviluppo delle identità professionali delle persone in formazione, tenendo in considerazione le aspettative e le modalità di apprendimento in seno all’azienda formatrice e alla scuola professionale.

Al fine di sviluppare un approccio innovativo sulle questioni legate all’identificazione professionale, sarà eseguito un confronto tra tre settori professionali che si distinguono per la loro attività di lavoro e il loro prestigio, ossia il commercio al dettaglio, l’automazione e l’edilizia. Si tratta di analizzare e confrontare il modo in cui le persone in formazione vivono e trovano senso nelle loro diverse modalità di apprendimento della professione, diventando così professioniste e professionisti. Si tratterà segnatamente di studiare come, in quanto attori e attrici attivi nel processo, implementino strategie identitarie, date le multiple tensioni incontrate durante la loro formazione.

Il progetto si concentra sui seguenti aspetti:

  • Quali sono le identità professionali che le persone in formazione sviluppano durante la formazione?
  • In che modo le aspettative e le modalità di apprendimento in seno all’azienda formatrice e alla scuola professionale influenzano le identità professionali delle persone in formazione?
  • In che modo le persone in formazione negoziano le loro identità professionali tenendo conto delle esigenze della professione e del mondo del lavoro? Quali sono le strategie identitarie che sviluppano per ridurre i divari e le tensioni tra l’identità di sé stessi e degli altri?

Il presente studio non mira soltanto a contribuire al progresso scientifico nel settore della transizione tra scuola e lavoro dei e delle giovani e dello sviluppo delle identità professionali, ma eserciterà al contempo un’influenza a livello della pratica, più precisamente per l’insegnamento nella formazione professionale.

Metodo

Lo studio è condotto in sette scuole professionali situate in Svizzera romanda e in Svizzera tedesca. Tre scuole professionali (dei Cantoni Vaud, Neuchâtel e Berna) sono già state interpellate in progetti preliminari sul commercio al dettaglio e i dati raccolti saranno integrati a questo studio [http://www.iuffp.swiss/project/identificazione-professionale-durante-la-formazione-duale-processi-sociali].

La parte dedicata alla ricerca con le persone in formazione nell’edilizia e in automazione si svolge in quattro scuole, situate anch’esse in queste due regioni linguistiche. È stato privilegiato un approccio qualitativo che implica diversi metodi (osservazioni presso la scuola professionale, discussioni di gruppo con le persone in formazione, interviste semi direttive con le persone in formazione e altre esperte ed esperti della formazione professionale).

Transfer nella pratica
Formato: 2019
Presentazioni
Stato del progetto: 
In corso
Data: 
da 1.1.2018 a 31.8.2021
Dipartimento: 
Collaboratori-rici: 
Sponsor: 
Il presente progetto è finanziato dal Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica (N°10001A_172858)

Groupe d'accompagnement

  • Blaise Jan, VELEDES, Suisse Romande
  • Blaser Marc-André, Service des formations postobligatoires et de l’orientation, Neuchâtel
  • Cerf Séverine, IFFP, Formation
  • Dannecker Katia, IFFP, Centre pour le développement des métiers
  • Racine, Joëlle, UNIA, responsable de la formation professionnelle
  • Savary Jean-François, Ecole de la construction, Vaud