Progetto

Modello per la remunerazione delle prestazioni di formazione pratica in azienda nell'ambito delle professioni sanitarie non universitarie

Find new solution
L'introduzione degli importi forfettari per singolo caso (SwissDRG) ha reso necessaria la riorganizzazione del finanziamento delle prestazioni di formazione delle aziende nel settore sanitario.

Su incarico del gruppo direttivo del masterplan «Formazioni professionali sanitarie», l'Istituto Universitario Federale per la Formazione Professionale (IUFFP) ha elaborato uno studio sui costi e benefici delle formazioni di livello terziario nel settore cure (link allo studio http://ehbzosr229.ehb-schweiz.ch/it/ricercaesviluppo/Assiprioritaridiricerca/Pagine/projektdetails.aspx?entityid=31). Sulla base di questo lavoro, come pure di altre indagini di riferimento, su incarico della Conferenza svizzera delle direttrici e dei direttori cantonali della sanità (CDS) è stato sviluppato un modello concreto per la remunerazione delle prestazioni di formazione pratica in azienda nell'ambito delle professioni sanitarie non universitarie. Il progetto è stato svolto in collaborazione con B,S,S. Volkswirtschaftliche Beratung.

Il modello per la remunerazione delle prestazioni di formazione pratica doveva soddisfare molteplici finalità. In primo luogo, sulla base dei costi di riferimento netti, occorreva definire la remunerazione per ogni gruppo professionale e livello formativo con contributi forfettari, inoltre tale remunerazione doveva risultare neutra dal punto di vista concorrenziale (compensazione tra costi e benefici). In secondo luogo, il modello doveva essere applicabile in modo omogeneo in tutta la Svizzera nonché in tutti i settori di attività e a tutti i livelli formativi, inoltre doveva poter essere impiegato sia per l’insegnamento scolastico sia per l’apprendistato. Infine, il modello doveva essere comprensibile, semplice, attuabile, neutro dal punto di vista professionale e in grado di evolvere.

Il modello comprende il livello secondario e il livello terziario (non universitario) e include le seguenti professioni:

Livello terziario, SUP:
• Infermiera o infermiere
• Fisioterapista
• Dietista
• Levatrice
• Ergoterapista
• Tecnica o tecnico di radiologia medica

Livello terziario, SSS:
• Infermiera o infermiere
• Tecnica o tecnico di sala operatoria
• Tecnica o tecnico di radiologia medica
• Tecnica o tecnico in analisi biomediche
• Soccorritore o soccorritrice
• Ortottista

Livello secondario II:
• Operatore sociosanitario o operatrice sociosanitaria (OSS)

Metodo

Un gruppo di lavoro largamente rappresentativo ha definito gli elementi di costo e di beneficio che dovrebbero derivare dal modello.

Costi:
• Reclutamento e selezione
• Amministrazione
• Indennità delle persone in formazione
• Spese per il personale per la formazione diretta
• Spese per il personale per la formazione indiretta
• Spese per il personale e costi materiali per il campo d'insegnamento Training & Transfer risp. per i CiA

Benefici:
• Prestazione lavorativa delle persone in formazione

La differenza tra costi e benefici corrisponde ai costi di riferimento netti, i quali servono come base per l’accertamento della remunerazione delle prestazioni di formazione pratica. Il modello si basa principalmente su dati e direttive cantonali già esistenti. I valori degli elementi di costo e di beneficio possono variare in base al Cantone e/o alla professione (v. sotto). Il modello elaborato e il rispettivo rapporto, compreso il progetto di aggiornamento, sono stati consegnati alla CDS per ulteriore utilizzo.

Stato del progetto: 
Completato
Data: 
da 6.1.2012 a 4.1.2013
Dipartimento: 
Responsabile di progetto: 
Partner: 

B,S,S. Volkswirtschaftliche Beratung