Titolo professionale per adulti

Qualificazione complementare per adulti – un’ opportunità?