«Operatore/operatrice sociosanitario/a – lavoro da sogno o tappa intermedia?»